La gioventù italiana decisa a "Riprendersi tutto"; CasaPound Italia

Quaranta concetti per una rivoluzione in atto. Le parole di CasaPound; "Riprendersi tutto" nel libro di Adriano Scianca, militante di CPI.  Il percorso di uno spezzone di gioventù italiana animata da una visione differente, una gioventù che è partita dall'alveo della destra radicale che dalla caduta del muro di Berlino in poi, passando per Fiuggi, ha visto il completo riposizionarsi del proprio panorama di riferimento. Quello che contradistingue Cpi dalle altre formazioni è un dato di lucidità generale, cui corrisponde una progressiva presa di coscienza che l'Autore ben coglie quando descrive nel movimento una visione affermativa, conquistatrice di tempo e di spazio a fronte di una reazione puramente reattiva (reazionaria), che continuandosi a considerarsi come arrocata e difensiva, finisce per essere residuale. Questo radicale cambio di ottica, il passaggio da una visione difensiva, di rimessa, ad una totalmente affermativa, è centrale per capire la differenza di CasaPound, per individuarne la radice del successo, del fascino e del potere attrattivo, è la chiave con cui interpretarne lo spirito".

Introduzione di Flavio Nardi.

Brossura 15 x 21 cm. pag. 384.

Stampato nel 2011 da Società Editrice Barbarossa.

Acquistabile presso www.latestadiferro.org

Copyright 2011. Joomla 1.7 templates.