Super assegno dopo 5 anni

Oltre all'assegno di fine mandato ciò che fa la differenza tra i trattamenti economici dei deputati italiani rispetto ai colleghi francesi, tedeschi e inglesi, è il vitalizio.

In Germania per tutta la durata del mandato, ai deputati non vengono versati contributi all'asicurazione pensioni obbligatoria e il periodo di appartenenza al Bundestag non viene considerato periodo di servizio ai sensi della normativa previdenziale vigente per i pubblici dipendenti.

Anche in Francia a partire dalla prossima legislatura i deputati non potranno acquisire il diritto alla pensione di due regimi differenti per o stesso periodo di contribuzione. In Italia invece i deputati in aspettativa per lo svolgimento del mandato, possono versare i contributi a loro carico al regime pensionistico di appartenenza. Presso il Parlamento europeo il diritto alla pensione susiste a prescindere da altri trattamenti pensionistici.

In Italia i deputati dopo 5 anni di mandato effettivo ricevono il vitalizio a 65 anni. Il limite di età diminuisce fino al 60° anno in relazione agli anni di mandato svolti. L'importo dell'assegno varia da un minimo del 20% a un massimo del 60% dell'indennità parlamentare a seconda degli anni di mandato. Dunque si va da 2.486,86 euro lordi al mese dopo 5 anni di mandato a 4.973,73 dopo 10 anni a 7.460,59 dopo 15 anni.

In Francia il diritto al vitalizio matura a 60 anni e dal 1° gennaio 2018 si conseguirà a 62 anni. L'ammontare va da 780 euro lordi al mese per 5 anni di mandato a 1.500 per 10 anni a 6.300 oltre 15 anni.

In Germania la pensione arriva a 67 anni, con almeno un anno di mandato, ed è pari al 2,5% dell'indennità parlamentare mensile, per ogni anno di mandato, fino ad un massimo di 27 anni. Si passa da 961 euro lordi al mese dopo cinque anni di mandato, a 1.917 dopo dieci, a 2.883 dopo 15 anni e a 5.175 dopo oltre 15 anni. Una riforma recente stabilisce che a partire dal 1° gennaio 2008, la pensione erogata ai deputati non costituisce più l'intera prestazione previdenziale ma si limita a coprire gli anni di mandato parlamentare durante i quali i deputati devono rinunciare in tutto o in parte alla loro attività professionale.

In Gran Bretagna la pensione, calcolata con metodo contributivo, arriva a 65 anni e va da 530 euro lordi al mese dopo 5 anni di mandato a 1.060 dopo 10 anni a 1.590 dopo 15 anni.

I parlamentari europei ricevono il vitalizio a 63 anni con 1.392 euro lordi mensili dopo 5 anni di mandato, 2.754 dopo 10 anni e 5.569 dopo oltre 15 anni.

Laura Della Pasqua

Copyright 2011. Joomla 1.7 templates.