Sandro Pertini tra il bacio al feretro di Tito e la grazia a Mario Toffanin

Che noi italiani abbiam poco orgoglio nazionale, è ormai un dato di fatto, una regola sociale consolidata e più volte confermata. La cultura marxista-leninista che ha invaso ogni sospiro culturale in questo paese...

Il centrodestra un casino senza capo né coda, né valori.; cercasi leader disperatamente

L’impressione è sempre la stessa: il PDL è allo sfascio e i suoi elettori sono delusi e smarriti. È un partito che esiste solo sulla carta (di giornale) ma che non trova alcuna corrispondenza nella quotidianità politica degli italiani...

De Magistris: cittadinanza ai bimbi immigrati nati a Napoli

La giunta napoletana pare stia studiando un meccanismo per dare la cittadinanza ai bambini immigrati nati in quel di Napoli. Come dire: immigrati venite a Napoli che si regalano le cittadinanze...

L’Italia ha reso il posto fisso uno status sociale di prestigio

Che l’Italia fosse provinciale e poco dinamica, lo si è sempre saputo. La sua politica, poi, lo è ancora di più. Soprattutto, però, la politica italiana (e non faccio distinzione tra tecnici e politici) è ipocrita. Pontifica sulla pelle degli altri e poi fa il contrario di quanto predica...

I giudici non dovrebbero pagare per i loro errori?

Scandalizzati. Questa è la situazione dei sinistrati italici dopo l’emendamento, votato a scrutinio segreto, che ha riportato l’attenzione sulla responsabilità civile dei giudici. La domanda è semplicissima: dove è lo scandalo?...

Democrazia; paravento del sudicio capitalismo

"...si è perduto qualcosa di molto prezioso, che l'Italia faticherà duramente a riconquistare: l'onore nazionale e il rispetto che sino a ieri essa aveva in tutto il mondo. Un popolo senza rispetto e senza onore diventa un giocattolo nelle spire degli interessi politici dei vincitori.

Il coraggio morale; si vede nelle piccole cose

Non è uomo d’azione colui che predilige la “poltrona”, in senso metaforico e materiale. Dalle membra abbandonate sui cuscini il coraggio evapora. E non si parla di coraggio fisico, ma di coraggio morale del quale il primo è la conseguenza diretta...

Noi siamo contro la vita comoda

"...additando agli italiani una vita intessuta di sacrifici e di ostacoli, affermando cioè che “noi siamo contro la vita comoda”, ha voluto (il Capo del Governo) rinnegare come necessaria premessa morale al destino della nazione, la mentalità abbietta del “piede di casa”...

Il tranello schematico

Un metodo antico ma efficace adottato dai "sinistri" politici di professione; spostare l'asse dell'attenzione, creare divisione popolare alimentando l'odio di classe. Nella prima repubblica si lacerava l'Italia sollevando gli animi sull'anti-fascismo, nella seconda repubblica sull'anti-berlusconismo e nella terza repubblica sull'anti-evasionismo...

Di Pietro gioca a Monopoli: ha case in tutt’Italia

Montenero, Bergamo, Milano, Roma, e Bruxelles: l’ex pm ha speso quattro milioni di euro tra il 2002 e il 2008. Ma non è chiaro con quali soldi abbia acquistato ville e appartamenti. E dall'Inail compra 178 metriquadri a un prezzo stracciato.  Ma quante case ha l’onorevole Antonio Di Pietro?...

Scalfaro, Napolitano e la storia scritta dai vincitori

Sentito della morte dell’ex presidente Scalfaro, lord Napolitano dichiara pronto che fu “un esempio di correttezza e integrità”,facendo saltare sulla sedia almeno la metà del popolo italiano.”Horribile dictu” ma si sa che in questi casi, vige la falsità istituzionale, anzi la solidarietà di casta.Lo stesso re Giorgio pochi giorni fa per il ricordo della Shoah, s’era scagliato con ferocia contro i dubbiosi, esortando a stroncare “ogni negazionismo”.Forse ce l’aveva con quel sano revisionismo storico che ci permise di scoprire le fosse delle Foibe, i veri responsabili della strage di Katyn, gli archivi del Kgb, i sottaciuti massacri dei gulag staliniani.

Sparano cetrioli dai cannoni e vaselina dai tromboni

Vogliono far credere al paese che l’Italia va a scatafascio per colpa degli evasori fiscali. Ma non sarà che gli evasori fiscali evadono a causa di uno stato troppo grasso e ingordo che strangola chi produce con una tassazione troppo esosa rispetto ai servizi erogati in cambio? Non sarà che per due lustri chi ha governato ha anche rubato a man bassa dalle casse dello stato, e ora pretende di recuperare il maltolto da chi lavora e produce? Non sarà che accendendo i riflettori sugli evasori fiscali si vogliono spegnere quelli sul vero problema; il furto perpetrato dai partiti, dai parlamentari e da tutti gli apparati dello stato?

Sparito il nemico Berlusconi spuntano i fascisti immaginari

Avanti di questo passo e finirà che qualcuno, al ristorante, si metterà a gridare: «Cameriere, presto, c’è un fascista nella mia minestra». Pare infatti - leggendo i giornali - che negli ultimi tempi spuntino uomini neri un po’ dappertutto: l’Europa intera e l’Italia soprattutto sembrano  colpite da un’epidemia antidemocratica, con contorno di scarponi chiodati. Ieri Sette, il settimanale del Corriere della Sera, sparava in copertina un titolo inquietante: «L’orda nera», illustrato da una foto di due neonazisti americani a braccio teso e bandierona con la svastica. Che c’entrassero non si capisce bene, visto che il servizio - firmato da Ferruccio Pinotti - si riferiva al Vecchio Continente, ma tant’è....

I mali dei popoli; la tubercolosi del secolo...

"...ad esser compiacenti per davvero, coi comunisti, occorre una buona dose di mania suicida. I mali dei popoli, come certe malattie dell'uomo, mettono radici più o meno profonde a seconda della maggiore o minore resistenza che incontrano, a seconda del terreno, direbbe un medico,  e a seconda del terreno si manifestano con diverso quadro clinico. Questa tubercolosi del secolo che si chiama comunismo ha attaccato un poco dappertutto, in Europa e fuori dall'Europa, ma in ogni luogo con forme diverse, con sintomi più o meno acuti.

I CAMION SFIDANO LA PRECETTAZIONE IL PAESE BLOCCATO DALLE PROTESTE

La situazione è tesa in una giornata di code e rallentamenti. Mentre il governo procede col pacchetto "cresci Italia", le proteste si stanno allargando a macchia d'olio in tutto il Paese. Il ministero dell’Interno segue "con molta attenzione" le proteste degli autotrasportatori, partite dalla Sicilia ma ora estese ad altre parti d’Italia, "perché nulla esclude che questi malesseri possano sfociare in manifestazioni di tipo diverso".

La rivoluzione parte sempre dal basso; la Sicila imbraccia il forcone

LA TV LI HA CENSURATI: PENSIAMOCI NOI: TUTTI DEVONO ASCOLTARE QUESTO CITTADINO!!! QUESTO è UN SIGNORE, NON I MASCALZONI "ONOREVOLI"...

Consumo di suolo e collasso delle politiche territoriali

Il processo che ha portato dalla città compatta alla disseminazione insediativa e alle sue conseguenze di consumo di suolo ed erosione dei paesaggi rurali, si è avviato ormai da almeno trent’anni. Una fase in cui la città ha perso i propri connotati originari, i propri margini, si è polverizzata in campagne sempre più intensamente urbanizzate.

Giudice: "Le tasse arrivate per posta non sono valide"

Con una sentenza rivoluzionaria il giudice tributario dichiara giuridicamente inesistente una multa via raccomandata. Risultato: tutte le notifiche eseguite da Equitalia sarebbero nulle. E i consumatori preparano già una valanga di ricorsi. Lancia in resta le associazioni di consumatori sono già partite all’attacco.

I TEATRI di Villa CLERICI

Nasce a Milano il comitato artistico per la Valorizzazione dei TEATRI di Villa CLERICI a Milano Niguarda dove a Settembre 2011 fu organizzato il Concerto di Franco BATTIATO nell'ambito del Tour - Up PATRIOTS to ARMS. Il comitato artistico è composto da Roberto BRIVIO dello Storico GRUPPO di CABARET anni '60 I GUFI - Aldo COLONNELLO (Direttore Artistico) - Angelo FAVRO (Direttore Tecnico) - Emanuele Carlo OSTUNI (Responsabile della Comunicazione dei Teatri)...

L’occhio lungo di Keynes: con i tagli alla spesa e ai salari si ammazza un Paese

Un luminoso articolo del Premio Nobel Paul Krugman, pubblicato sul “New York Times” del 29 dicembre ha gettato finalmente una luce diversa sui dibattiti di politica economica ma soprattutto sulle decisioni che i governi europei – compreso il nostro – hanno preso e sfortunatamente prenderanno nell’immediato futuro per superare la più grave crisi economica del secondo dopoguerra.

Quello strano rapporto tra spread e media

Per mesi il mantra è stato: se Berlusconi si dimette, lo spread tra Btp e Bund tornerà a posto e tutti i problemi dell'Italia saranno risolti. Più che di un attacco politico si è trattato di un assalto mediatico. Dal Financial Times all'Economist la stampa straniera ha accusato il Belpaese di essere la fonte di tutti i mali dell'Eurozona. E ancora: l'appello del Sole 24Ore ("Fate presto"), le minacce della Marcegaglia e le accuse di Repubblica. Ora che Berlusconi si è dimesso e la manovra "salva Italia" è legge lo spread oscilla ancora tra i 480 e i 520 punti base.

Due cose su Bocca L'antitaliano più italiano di tutti

Speravo di morire prima di Giorgio Bocca per non essere costretto a leggere i soliti elogi riservati ai defunti di successo. E invece mi tocca anche questa tortura. D’altronde è costume: dei vivi è lecito dire peste e corna; a chi toglie il disturbo, forse per gratitudine di averlo tolto, bisogna non solo concedere ogni attenuante per i suoi errori, ma anche trasformare i difetti e i vizi in virtù. Bocca non merita di essere trattato come Tizio qualsiasi, perché nel bene e nel male ha rappresentato un’epoca e un popolo.

L'impero sulle nostre spalle

La verità sulla storia degli Italiani non è ancora mai stata raccontata perché sono i vincitori a scriverla e i vincitori sono sempre i governanti, i Capi, non il popolo. Una cosa però è sicura: è stata sempre uguale a quella che stiamo vivendo in questo periodo. Gli Italiani, debbono sacrificarsi, pagare, soffrire, combattere, morire affinché i politici di turno possiedano il proprio Impero. E’ questo che hanno perseguito, sotto le vesti dell’unificazione europea, dalla fine della seconda guerra mondiale ad oggi: possedere un Impero, alla pari di ogni governante, Dittatore, Re, Papa o Imperatore del passato...

Ecco l'effetto Monti: va tutto peggio

Il governo Monti ha già battuto un record: nella storia recente nessuno aveva fatto peggio. È vero, non si può mettere tutto sul conto del neoesecutivo, ma è indiscutibile che la sua ricetta non dia nessun segnale di poter funzionare e stia innescando un pesante effetto depressivo. La manovra dei professori non ha portato nessun beneficio sul fronte della fiducia dei mercati internazionali (lo spread resta a livelli record). Tasse, terrorismo fiscale e mediatico («non ci sono più soldi per gli stipendi») hanno invece spaventato, provocando effetti che stanno andando oltre le reali necessità di tirare la cinghia. Risultato: tutti gli indicatori accelerano il trend negativo.

Altri articoli...

  1. Costruire un'economia salva vite, salva nazione, salva democrazia
  2. Modern Money Theory -- presentazione dell'evento -- prima parte
  3. Modern Money Theory -- presentazione dell'evento -- seconda parte
  4. Keynes; debito pubblico e autarchia...
  5. I reali motivi della crisi: finalmente qualche tv ne parla
  6. TV tedesca mostra Il vero volto di Napolitano; intolleranza, arroganza e avarizia.
  7. Senza tecnici, tasse e balzelli Madrid sconfigge lo spread
  8. Centro Studi Polaris: V° incontro nazionale
  9. Il premier Monti dichiari in pubblico di avere chiuso coi poteri forti
  10. PENSARE IL DOPO MONTI
  11. Ecco un'altra Casta, quella dei magistrati Quelle toghe che hanno il doppio stipendio
  12. Manovra, esultano le banche: prelievo sui conti correnti dell’un per mille
  13. Ecco i parlamentari che si oppongono alla riduzione dello stipendio – Nomi e indirizzi mail
  14. Torna la censura sulla guerra Blackout sui soldati a Kabul
  15. A Natale regala made in Italy
  16. Vergognoso; Napolitano oggi è Presidente della Repubblica
  17. L’ammissione di D’Alema sull’origine del governo tecnico
  18. Anche l'Europa lo dice; "i giudici italiani sono impuniti"
  19. Se Berlusconi avesse fatto questa manovra ci sarebbe stata la guerra civile
  20. Il proletario; a noi chiede sacrifici, ma lui al Quirinale ci costa quattro volte Buckingham Palace
  21. Italia terra del bengodi; le pensioni regalate agli immigrati.
  22. Chi crea e chi distrugge
  23. Punto per punto ecco cosa prevede la manovra Monti
  24. Vogliono comprare l'Italia
  25. Io ve l'avevo detto: l'Euro ormai è fallitto
  26. Clini sbugiarda De Magistris: l'esercito a Napoli per i rifiuti Dov'è finito il miracolo laico?
  27. Il vecchio e il nuovo; due generazioni stesso cuore
  28. Il ritorno della lira puo' farci uscire dalla crisi economica
  29. Concita svela l'asse Fini-Pd
  30. Le grandi banche preparano l'uscita dall'euro
  31. Democrazia dei badanti: colonizzati da tecnocrati
  32. Boom della bolletta In Italia mai stata così cara: sale del 26,5% in dodici mesi
  33. Monti: intervento shock - cedere la sovranità!
  34. LA BANCA SENZA INTERESSI - Jak Bank
  35. CENSURATO DA TUTTE LE TV ITALIANE !
  36. Il Paese mormorò: facci del male
  37. Quando la democrazia si arrende alle Borse
  38. E ora andiamo al vuoto anticipato...
  39. Tutto questo casino per cosa Per consegnare l'Italia alle banche.
  40. 13 proposte concrete...
  41. Sequestrata e stuprata: quattro in manette
  42. Picchiata e stuprata sulla spiaggia da un profugo africano
  43. Bersani: trasferire il debito pubblico ai privati...
  44. Bossi annuncia: ...TFR in busta paga
  45. Montezemolo: tassare il risparmio delle famiglie...
  46. Democrazia? Bastonare il Popolo!
  47. Svelati i prezzi del menu dei parlamentari...
  48. ISLANDA: rivoluzione censurata...
  49. Alterazione del sistema nervoso tramite PC e TV...
  50. Pesca: 2.1 milioni di tonnellate di merluzzo buttate via
  51. I GAV gruppi avvenire vivibile...
  52. Pieni di additivi e sostanze ignote. E ha rimetterci è la salute di chi mangia!
  53. I padroni del mare il business degli importatori...
  54. Il bluff del pesce...
  55. Super assegno dopo 5 anni
  56. La casta italiana è la più cara
  57. Lo sforzo d'essere vivo...
  58. Affondiamo con l'economia...
  59. L'Ordine della Vita...
  60. I Segreti della casta...
  61. Mandiamoli a casa! Bisogna indicare una data...
  62. L'educazione emotiva
  63. Stipendio dei Parlamentari
Copyright 2011. Joomla 1.7 templates.