La soda per pulire senza inquinare... e risparmiare


La soda costa poco ed è un utilissimo alleato delle pulizie. E' un prodotto ecologico ed economico che può essere utilizzato in mille occasioni diverse. Chiamata anche soda solvay (o carbonato di sodio) è uno dei dei "magnifici sei" prodotti per pulire, economici e amici dell'ambiente, che sono...

  • bicarbonato di sodio
  • aceto bianco
  • sapone naturale (es. di Marsiglia)
  • succo di limone (ma anche bucce di limoni spremuti)
  • soda (non quella caustica!)
  • borace

Le applicazioni più comuni sono:

Attenzione: non fate confusione con la soda caustica (o idrossido di sodio) perché sono due cose molto diverse!

Pulire garage e superfici in cemento:
La soda Solvay (carbonato di sodio) è adatta per eliminare le tracce d’olio e di grasso che si trovano sui pavimenti dei garage e delle officine, sui caminetti e su altre superfici in cemento.
Come usarla: spargere direttamente la soda sulla superficie da trattare e versare acqua lentamente fino a formare una pasta. Lasciare agire tutta la notte. Il giorno dopo strofinare con una spazzola umida e sciacquare molto bene con acqua.
Se avete il dubbio che la soda Solvay possa rovinare il materiale che volete trattare, provate prima su una piccola superficie, magari poco visibile, per controllare gli effetti.

Pulire attrezzi per il Barbeque:
Scopri l’efficacia della soda per rimuovere i residui di grasso e cibo bruciato da griglie, graticole e
utensili per il barbecue.
Come usarla: inumidire una spazzola a setole dure in una soluzione fatta con un cucchiaio di soda in un litro d’acqua calda; strofinare bene, sciacquare con acqua e asciugare.
In alternativa, potete immergere la griglia o gli altri oggetti metallici li direttamente nella soluzione
per almeno 30 minuti, per poi sciacquare e asciugare.
Nel caso degli attrezzi per il barbecue, immergere solo le parti metalliche (spesso il manico è fatto di legno!).


Pulire oggetti in plastica:
La soda è efficace per eliminare gli odori dal secchio dell’immondizia, da tovaglie e tende della doccia plastificate. Si può anche usare per pulire i mobili in plastica da giardino.
Come usarla: fare una soluzione di soda in acqua calda, rispettando la proporzione di un cucchiaio di soda per ogni litro d'acqua. Lavare e risciacquare con acqua.
(Un consiglio: se potete, evitate tovaglie e mobili da giardino di plastica. Meglio una bella tovaglia di stoffa e mobili da giardino in legno: sono senza dubbio meno inquinanti).

Pulire bottiglie di olio, vino ecc.
Mettete poca soda nella bottiglia sporca, aggiungete acqua calda, agitate e lasciate agire per qualche ora. Ottimo metodo per togliere il deposito sul fondo delle bottiglie d'olio o per pulire altri contenitori di vetro con dei "fondi" ostinati.

Pulire piastrelle e altre superfici (come i piani cottura)
Usare un crema fatta aggiungendo poca acqua alla polvere di soda. Risciacquare con attenzione per evitare aloni.

Pulire il forno (senza fatica)
Beh, senza fatica è un po' un'utopia. Per fare meno fatica, però, usate la solita pasta fatta di soda e acqua 8senza esagerare con le dosi perché poi dovete risciacquare). Come al solito, se pulite il forno quando è ancora tiepido, l'operazione risulta più semplice. Va bene anche per il microonde.

Pulire pentole e padelle
La soda è adatta per pentole di acciaio inox mentre alcuni sconsigliano di usarla per le pentole di alluminio. Se bruciate qualcosa nella pentola e diventa difficile togliere il fondo, potete mettere acqua e soda sul fondo e poi scaldare a fuoco basso. Il fondo bruciato verrà via facilmente, magari usando un cucchiaio di legno.

Pulire i tubi di scarico
Per togliere i cattivi odori, fate scorrere prima abbondante acqua calda, poi versare una soluzione di soda (quattro cucchiai al litro) e fare agire per 10-15 minuti. Risciacquare. Il metodo si può usare anche per sturare i lavandini. Altro metodo ecologico: versate nel tubo un pugno di sale grosso e poi versate una pentola di acqua calda.

fonte ecologiaerisparmio.blogspot.com

Copyright 2011. Joomla 1.7 templates.