Tattica dell'aggressione

I centri sociali e tutte le sinistre ancora oggi agiscono con riflessi incondizionati, meccanici, secondo la tattica che più gravi saranno le aggressioni compiute, più la reazione degli avversari sarà brutale, così da estendere la violenza a discapito dell’avversario, affinchè l’opinione pubblica gli sia avversa. E’ questa la forma di lotta che i comunisti continuano a praticare sino ai giorni nostri. Tendono una trappola ad arte nella quale l’avversario non può non cadere per poi restarne infangato... (Gabriele Concato)

Per diversi decenni i compagni sovietici hanno addestrato quelli italiani. La bieca opera ideologica rossa imperversa a pioggia nelle istituzioni, favoreggiando tutti i meccanismi compiacenti, ed osteggiando quelli avversi. La classe dirigente delle sinistre in Italia, inserita nei principali gangli istituzionali, conosce fino in fondo l’importanza del cinismo e della menzogna. Un’intera generazione di italiani si è formata con l’istruzione politica e militare dell’Unione Sovietica del Comintern, la Terza internazionale comunista fondata da Lenin per esportare nel mondo la rivoluzione rossa. Di cui il nostro Presidente della repubblica Giorgio Napolitano, oggi, ne rappresenta la massima espressione istituzionale.

Che cosa vogliono i comunisti italiani? Vorrebbero fare del nostro paese uno stato satellite dell’Unione Sovietica. Le tante sinistre italiane, tutte figlie o nipoti del vecchio PCI, ancora nel 2012 continuano a negare l’evidenza. Continuano a combattere una inutile battaglia di retroguardia isolati in una giungla che non esiste più e che soltanto loro vedono. Fanno pena le sinistre con la retromarcia perennemente in innestata. Quel modo arcaico e falso di leggere la storia d’Italia è già stato sconfitto un’infinità di volte, anche nelle competizioni elettorali. Temono il crollo della retorica resistenziale la cosiddetta “vulgata” (versione menzognera per il popolo),  che hanno sempre difeso e praticato, e di conseguenza paventano di dover riconoscere la grande bugia spacciata per anni. E’ un terrore che li spinge a non voler sapere nulla di quanto ormai si trova sui libri di storia.

Gabriele Concato

NDR: i concetti esposti sono estratti da; "Il sangue dei vinti" - Giampoalo Pansa

 

Copyright 2011. Joomla 1.7 templates.